Versione stampabile/pdf
PABASSINAS (dolcetti sardi)

Stampa:
 
Versione stampabile/pdf
Ricetta non testata
PABASSINAS (dolcetti sardi) Ricetta non testata
Creato: 22.04.2010 Modificata: 11.12.2012
3

Ingredienti

Portions30 pezzo/pezzi
  • 250 g farina
  • 75 g zucchero
  • 75 g strutto, (o burro)
  • 75 g mandorle
  • 75 g gherigli di noce
  • 75 g uva passa
  • 1 uovo
  • 1/2 bustina di lievito
  • 50 g latte
  • 20 g semi di anice
  • scorza di 1/2 limone
  • scorza di 1/2 arancia
  • 1 pizzico di sale
  • codette colorate
  • per la glassa
  • 120 g zucchero
  • 25 g liquore, (rum)
  • acqua
6
1 ora
Preparazione
Cottura nel forno/Cottura 20 min
7
8
Ricetta per
 
 Bimby TM 31
9

preparazione della ricetta

Inserire nel coperchio chiuso lo zucchero e la scorza di arancia e limone: 20 sec., vel. 7. Togliere e mettere da parte. Tritare le mandorle e le noci nel coperchio chiuso con 2 / 3 colpi di turbo e mettere da parte. Inserire nel coperchio chiuso il latte e lo strutto (o il burro): 2 min. 37° vel. 1. Unire il lievito, lo zucchero e scorze, 50 g di farina, l'uovo, i semi d'anice ed un pizzico di sale: 20 sec. vel.4. Aggiungere l'uva passa, le mandorle, le noci e la farina rimasta: 30 sec. vel. modalità pasta spatolando. Togliere l'impasto dal coperchio chiuso e lasciarlo riposare, coperto con un panno, mezzoretta. Tirare l'impasto con il mattarello ad uno spessore di circa 1 cm e tagliare la sfoglia a rombi. Mettere sulla placca ricoperta con la carta da forno e cuocere nel forno a 200° per circa 20 minuti.

Preparare la glassa: mettere nel coperchio chiuso lo zucchero, 5 sec. vel. turbo, poi versare a filo dal foro del coperchio il liquore, 40 sec. vel. 4 e 30 sec. vel 8.

Fare raffreddare i biscotti (pabassinas),  spalmare la superficie con la glassa e distribuirci sopra le codette colorate.



5

preparazione della ricetta

Inserire nel coperchio chiuso lo zucchero e la scorza di arancia e limone: 20 sec., vel. 7. Togliere e mettere da parte. Tritare le mandorle e le noci nel coperchio chiuso con 2 / 3 colpi di turbo e mettere da parte. Inserire nel coperchio chiuso il latte e lo strutto (o il burro): 2 min. 37° vel. 1. Unire il lievito, lo zucchero e scorze, 50 g di farina, l'uovo, i semi d'anice ed un pizzico di sale: 20 sec. vel.4. Aggiungere l'uva passa, le mandorle, le noci e la farina rimasta: 30 sec. vel. modalità pasta spatolando. Togliere l'impasto dal coperchio chiuso e lasciarlo riposare, coperto con un panno, mezzoretta. Tirare l'impasto con il mattarello ad uno spessore di circa 1 cm e tagliare la sfoglia a rombi. Mettere sulla placca ricoperta con la carta da forno e cuocere nel forno a 200° per circa 20 minuti.

Preparare la glassa: mettere nel coperchio chiuso lo zucchero, 5 sec. vel. turbo, poi versare a filo dal foro del coperchio il liquore, 40 sec. vel. 4 e 30 sec. vel 8.

Fare raffreddare i biscotti (pabassinas),  spalmare la superficie con la glassa e distribuirci sopra le codette colorate.



10
11
Questa ricetta è stata fornita da un Utente Bimby e perciò non è stata testata da Vorwerk. Vorwerk non si assume responsabilità, in particolare, riguardo a quantità ed esecuzione ed invita ad osservare le istruzioni d'utilizzo dell’apparecchio e dei suoi accessori nonché quelle sulla sicurezza, descritte nel nostro manuale istruzioni.
Altri Utenti hanno apprezzato anche…
COMMENTI (5)

eccoli qui!!!! mo li salvo

Semplicemente anjy

grazie del consiglio proverò

anch'io adoro i dolci sardi anche se sono di Milano.  Questi li ho provati e sono veramente buoni. Il rum sulla glassa si sente poco ma se vuoi puoi mettere la glassa reale, fatto solo con zucchero albume e succo di limone. Ora devo testare una ricetta delle seadas, se e' buona poi la pubblico  :cooking_7:

Io adoro i dolci sardi anche se sono di Torino. Se  conosci altre ricette di dolcini di quella regione da poter fare col bimby te ne sarò grata. Complimenti sono bellissimi e domani li farò sicuramente e saranno anche buonissimi. Ciao ciao Anna:)

Laughing out loud Bella li' Cinzia!!!!! Beccata subbbbito e aggiunta ai preferiti.... mio padre ci va fuori di testa, è malato della Sardegna anke se nato a Bologna e da generazioni siamo bolognesi... ma lui la Sardegna ..... Lo farò contento!!!! Besos SImo

La Simo Pestifera, tigrella, occhi di gatto, moglie del raptor, modenese di adozione, che si riconosce in Lady Oscar, ma sempre e comunque Bolognese, e che ha sempre un milione di cose da fare!!!!!!!