3 La ricetta è stata cancellata
Versione stampabile/pdf
[X]

Versione stampabile/pdf

CONIGLIETTO IN POLPETTA


Stampa:
4

Ingredienti

  • RICETTA LETTA IN UN g IORNALE DA TESTARE DALLO STAFF – Un coniglio grosso disossato con il suo fegato (nel giornale indica anche tutte le altre frattaglie del coniglio ma non mi convincono allora le ho sostituite con la carne macinata/salsiccia) – 50/100 g di carne macinata o se si vuole esagerare: salsiccia – un uovo – 50 g di parmigiano grattugiato – uno spicchio d’aglio – 100 g di pangrattato – 250 ml di latte p.s. – basilico – maggiorana – marsala secco – 80 g burro – olio ex. V. d’oliva – sale pepe. Se piace si può unire della verdura di finocchio, salvia e proscutto crudo al ripieno ed ecco il “coniglietto in porchetta”.
  • 6
  • 7
    Preparazione
  • 8
    Appliance Bimby ® TM 21 image
    Ricetta per
    Bimby ® TM 21
  • 9
5

Preparazione della ricetta

  1. Lavare il fegato metterlo a tocchetti a macerare in una terrina per un tempo imprecisato (?) con 100ml di marsala l’aglio e qualche foglia di basilico con un paio di rametti di maggiorana fresca o secca un po di sale e pepe. Mettere nel bimby 40g burro a 30sec. 50° vel 2, poi il pangrattato il latte e cuocere per 2 min a 100° vel 2 con lame in movimento versate l’impasto di fegatini scolati dalla marinata (da tenere da parte) e la carne macinata o la salsiccia. Salare e pepare e continuare la cottura a 5min. 100° vel 2/3. Quando è intiepidito se rimane troppo liquido togliere un po’ di liquido, da unire alla marinata messa da parte, ed amalgamare all’impasto a vel. 3 / 4 il parmigiano e l’uovo. Mettere il coniglio sul tagliere e spalmarvi la farcia avvolgerlo e cucirlo con ago e filo bianco. Legare ulteriormente il rotolo con lo spago punzecchiarlo con uno stecchino salarlo e peparlo esternamente e farlo rosolare in un tegame con 40g di burro e 3 cucchiai d’olio. Irrorare il rotolo con la marinata messa da parte e cuocere coperchiato per 1h a fuoco basso aggiungere brodo di carne o acqua se serve. Il giornale suggerisce di aspettare che sia intiepidito quindi di togliere spago e filo, di tagliarlo a fette irrorarlo col sugo e servire.... ma ho idea che se il coniglio è tiepido si “sfracella” tagliandolo. Quindi io dico: Quando è freddo (meglio se di frigorifero e se preparato il giorno prima viene anche più buono) togliere lo spago e scucirlo poi tagliarlo a fette ridisporlo nel tegame col suo sughetto e metterlo in frigo fino al momento di servirlo quando lo riscalderete bene sul fornello. Secondo me gli arrotolati vengono meglio se preparati il giorno prima e serviti il giorno dopo... rimangono più saporiti. Invece che con il coniglio si può fare anche con fesa di tacchino che dovrebbe essere il petto... correggetemi se sbaglio. Ma ad occhio e croce la fesa rimane troppo asciuttta e “stopposa” meglio coscio e sopraccoscio di tacchino disossato da farcire. Ciao belli miei.
10
11

Altri Utenti hanno apprezzato anche…


Commenti

Aggiungi un commento
  • Non ci sono commenti in questo momento