3 La ricetta è stata cancellata
Versione stampabile/pdf
[X]

Versione stampabile/pdf

Scarcella (Bari Vecchia)


Stampa:
4

Ingredienti

  • PER 4 SCARCELLE:500 g farina - 2 uova - 200 g zucchero - 100 g olio di oliva - 50 g di latte - mezza bustina di vanillina - 1 pizzico sale - 1 bustina di lievito - Tuorlo per spennellare - Per decorare: 4 uova sode e confettini colorati
  • 6
  • 7
    Preparazione
  • 8
    Appliance Bimby ® TM 21 image
    Ricetta per
    Bimby ® TM 21
  • 9
5

Preparazione della ricetta

  1. Conviene partire dalla fine...cioè mettere a lessare 4 uova (non grosse), serviranno per decorare le scarcelle PRIMA di infornarle. Quindi lasciar raffreddare le uova e metterle da parte.
    Mettere tutti gli altri ingredienti nel boccale: 20 secondi Vel. 4-5. Far riposare in frigo un quarto d'ora. Quindi dividere in quattro la pasta e, infarinando bene per aiutarsi, stendere ciascuna parte allo spessore di mezzo centimetro, NON meno, e ritagliarla con la rotella: a forma di colomba, di pesce, di bavaglino, di cestino etc. Magari se si è prima ritagliata una forma con della carta, basta sovrapporla alla pasta. A questo punto porre subito la scarcella sulla placca o teglia coperte di carta forno, così saranno facilitati i passi successivi. Spennellare con un po' di tuorlo. Porre adesso un uovo sodo al centro della forma e fermarlo con delle strisce di pasta strette, tipo fettuccine, formando una croce sull'uovo. Fatele lunghette, così aderiscono bene alla base e bloccano perfettamente l'uovo.
    Spennellare anche le strisce con tuorlo. Cospargere tutta la scarcella di confettini colorati, qualcuno usa anche i confettini tondi argentati, ma attenti ai denti! Finalmente si possono infornare: 180° per 10 minuti, finchè si colorano di un bel color biscotto, forno ventilato. Nella ricetta più antica che si adottava nel Borgo Antico di Bari, al posto del lievito in polvere si usavano ammoniaca e bicarbonato sapientemente miscelati. Questo dolce in realtà costituiva un pranzo pasquale completo per le famiglie più povere che, almeno nel giorno di Pasqua, si permettevano il lusso di consumare in un pasto solo carboidrati, proteine e...dessert! L'usanza più recente (parlo degli ultimi 50-60 anni) è quella di regalarne una ai bambini, a volte anche con doppio uovo sodo! Il meglio è mangiare insieme uovo sodo e pasta biscottata...a volte si fa a gara per chi si mangia per primo l'ala della colomba, la coda del pesce e così via! L'uovo sodo viene solitamente rotto in testa a chi si ama...come augurio di buona fortuna!
10
11

Altri Utenti hanno apprezzato anche…


Commenti

Aggiungi un commento
  • FATTA. BUONINA MA NON

    Creato da serenicla il 5. aprile 2015 - 11:53.

    FATTA. BUONINA MA NON ASSOMIGLIA MOLTO ALLA RICETTA ORIGINALE.

    Accedi o registrati per inviare commenti
  • ma la scarcella non è un

    Creato da panina il 11. aprile 2011 - 18:55.

    ma la scarcella non è un granchio?

    Accedi o registrati per inviare commenti
  • ciao  

    Creato da marilenadido il 11. aprile 2011 - 18:47.

    ciao

     

    ciao

    Accedi o registrati per inviare commenti
  • vorrei vedere una foto

    Creato da marilenadido il 11. aprile 2011 - 18:46.

    :steve: vorrei vedere una foto

    ciao

    Accedi o registrati per inviare commenti