3
  • thumbnail image 1
Versione stampabile/pdf
[X]

Versione stampabile/pdf

RIMPIZZE ABRUZZESI DELLA TREBBIATURA


Stampa:
4

Ingredienti

  • 2 uova
  • 100 g di zucchero
  • 160 g di latte
  • 80 g di olio
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • anice in semi
  • 500 g di farina manitoba
  • 6
  • 7
    Preparazione
  • 8
    Appliance Bimby ® TM 31 image
    Ricetta per
    Bimby ® TM 31
  • 9
5

Preparazione della ricetta

  1. inserire nel boccale il latte lo zucchero olio e lievito a 3 min vel.1  37°...    unire gli altri ingredienti impastare 2 min vel spiga   lasciar lievitare un ora quindi prendere un po di impasto formare un lungo salsicciotto e dare la forma a mò di chiocciola. spennellarli con un tuorlo d uovo e cuocere in forno a 180° con il forno ventilato

10
11

Questa ricetta è stata fornita da un Utente Bimby ® e perciò non è stata testata da Vorwerk. Vorwerk non si assume responsabilità, in particolare, riguardo a quantità ed esecuzione ed invita ad osservare le istruzioni d'utilizzo dell’apparecchio e dei suoi accessori nonché quelle sulla sicurezza, descritte nel nostro manuale istruzioni.

Altri Utenti hanno apprezzato anche…


Commenti

Aggiungi un commento
  • quelli in cui va messo

    Creato da antonietta65 il 22. marzo 2012 - 21:42.

    quelli in cui va messo l'ammoniaca e il rimpizzo tipo biscotto ,infatti esistono due versioni  ,questa è quella lievitata quelli che dici tu è più un biscotto ,tra l'altro ottimo per essere pucciato nel latte,se ti piace posso mandarti la ricetta

    Accedi o registrati per inviare commenti
  • Da abruzzese vi dico che

    Creato da scompy75 il 24. febbraio 2012 - 14:49.

    Da abruzzese vi dico che dalle mie parti (entroterra pescarese) la ricetta prevede anche l'ammoniaca, ma non so in che misura. Se troverò la ricetta con le dosi esatte, la posterò.  tmrc_emoticons.;)

    Accedi o registrati per inviare commenti
  • grazie tante team,volevo

    Creato da antonietta65 il 12. settembre 2010 - 02:18.

    grazie tante team,volevo aggiungere un suggerimento per variare un pò la presentazione:A LIEVITAZIONE AVVENUTA LI MODELLO A Mò DI PANINO(ROTONDI OPPURE LUNGHI )E A COTTURA  AVVENUTA,UNA VOLTA RAFFREDDATI LI FARCISCO CON ABBONDANTE PANNA MONTATA(ANCHE UN VELO DI NUTELLA CI STA BENE).VENGONO FUORI I MITICI MARITOZZI CON LA PANNA

    Accedi o registrati per inviare commenti
  • wow mi sembrano buoni! Li

    Creato da baba81 il 8. settembre 2010 - 14:27.

    tmrc_emoticons.)

    wow mi sembrano buoni!

    Li provo e poi vi faccio sapere!

    Cooking 7

    Accedi o registrati per inviare commenti
  • Ecco antonietta65, l'abbiamo

    Creato da Team Bimby il 8. settembre 2010 - 13:31.

    Ecco antonietta65, l'abbiamo corretta noi.

    Grazie per la segnalazione.

     

    Team Bimby

    Accedi o registrati per inviare commenti
  • c'è un errore in questa

    Creato da antonietta65 il 30. agosto 2010 - 23:57.

    c'è un errore in questa ricetta :occorrono 100 gr. di zucchero e non 10. non so come modificarla.

    Accedi o registrati per inviare commenti
  • ok, li proverò. ti farò

    Creato da civis il 14. aprile 2010 - 22:44.

    ok, li proverò. ti farò sapere. grazie

    Accedi o registrati per inviare commenti
  • quello che hai trovato

    Creato da antonietta65 il 14. aprile 2010 - 22:12.

    quello che hai trovato scritto è giusto ma ti posso assicurare che il risultato è identico.a casa mia si fanno da una vita ...pensa ke questa e una ricetta ke faceva la zia di mia mamma ke ha kompiuto 100 anni!  in quanto ai tempi di lievitazione sono puramente indicativi in quanto puo variare dalla temperatura della giornata  basta assikurarsi ogni volta ke l impasto sia raddoppaiato di volume provalii pekke sono buonissimii!!

    Accedi o registrati per inviare commenti
  • ciao antonietta65, ho fatto

    Creato da civis il 14. aprile 2010 - 02:28.

    ciao antonietta65, ho fatto una ricerca su questa ricetta che hai inserito. mi sono stati forniti questi dati che in parte non sono uguali ai tuoi, come ad esempio il tempo di lievitazione. Puoi dirmi come mai? grazie


    "La particolarità del processo di produzione è la lunga lievitazione dell’impasto: circa 6 ore. La cottura della rimpizza avviene tradizionalmente al forno a legna per circa trenta minuti a una temperatura di circa 180°C; conserva le proprie caratteristiche per più di una settimana. Le ricette di preparazione delle rimpizze presentano alcune piccole diversità nei diversi borghi ove ancora oggi vengono prodotte. Generalmente si impasta la farina con il lievito naturale per il pane sciolto in acqua fino a ottenere una massa di consistenza elastica e soffice. Si lascia lievitare l’impasto per diverse ore, si aggiungono le uova, olio di oliva (o anche olio di semi), il lievito di birra sciolto in un bicchiere di latte, zucchero, latte e semi di anice. Il tutto viene lavorato con le mani e si aggiunge la farina fino ad arrivare a un impasto morbido. Si lascia ancora lievitare. Si lavora successivamente l’impasto lievitato, si forma un rotolo del diametro di circa 3-4 cm e poi si preparano le rimpizze direttamente nella teglia avvolgendo il rotolo secondo cerchi concentrici. Si lascia ulteriormente lievitare la rimpizza nella teglia e poi si inforna a 180°C per trenta minuti. La tradizione orale vuole che cesti pieni di rimpizze, insieme al vino e all’acqua, venissero serviti dalle donne agli operai al lavoro durante la trebbiatura del grano. In particolare, si servivano in più momenti durante la giornata: a colazione la mattina e il pomeriggio intorno alle ore 16.00. "

    Accedi o registrati per inviare commenti