3
  • thumbnail image 1
  • thumbnail image 2
  • thumbnail image 3
  • thumbnail image 4
Versione stampabile/pdf
[X]

Versione stampabile/pdf

BOMBAS polpette sarde/contest polpette non fritte


Stampa:
4

Ingredienti

4 porzione/porzioni

BOMBAS polpette sarde/contest polpette non fritte

  • 500 grammi Macinato di maiale non troppo magro
  • 60 grammi cipolla
  • 2 spicchi aglio
  • 1 mazzetto prezzemolo
  • 1 mazzetto basilico
  • 50 grammi pane grattugiato
  • 80 grammi Pecorino stagionato grattugiato
  • 1 bustina zafferano
  • 250 grammi passata di pomodoro
  • Poco olio per ungere la padella
  • 2 uova intere
  • 1 Macinata di pepe
  • Sale qb
5

Preparazione della ricetta

  1. Nel Closed lid pane grattugiato, aglio, cipolla e prezzemolo, lasciandone da parte qualche fogliolina, tritare vel 7 per 5 secondi.
  2. Aggiungere il pecorino le uova e la carne macinata, impastare 10 secondi Counter-clockwise operation vel 3.
  3. Con questo composto preparare delle polpette della grandezza di una noce che andremo a cuocere con due condimenti diversi.

    In rosso: mettere in una casseruola la passata di pomodoro a fuoco basso e quando inizia a sobollire adagiamo metà delle le polpette, coprire e far cuocere 15 minuti, 5 minuti prima di spegnere aggiungere il mazzetto di basilico. Far finire di cuocere coperto.

    In giallo: in una padella antiaderente mettiamo un filo d’olio e facciamo rosolare l’altra metà delle polpette facendo rosolare da tutte le parti.
  4. Nel frattempo nel Closed lid che non avremo ancora lavato, mettere 150 gr di latte, la grattata di pepe e la bustina di zafferano. Far cuocere 10 minuti 90 gradi Gentle stir setting.
  5. Versare questa salsa sopra le polpette ormai rosolate da tutti i lati, far cuocere coperto ancora 10 minuti e 5 minuti prima di spegnere spolverizzare con il mazzetto di prezzemolo tagliato grossolanamente.
10

Accessori che ti serviranno

11

Consiglio

Piatto semplicissimo della antica e povera tradizione sarda.
Le bombas in origine erano definite "le polpette dello sposo" in quanto una volta la carne non era alla portata di tutti, ed era riservata alle occasioni speciali (i matrimoni, appunto).
In seguito fu introdotta una versione di queste polpette che venivano cotte in bianco e portate negli ovili ai pastori che le mangiavano scaldate su un letto di formaggio pecorino fresco, si chiamano appunto le "bombas e casu”

Da abbinare a del vino Monica


Questa ricetta è stata fornita da un Utente Bimby ® e perciò non è stata testata da Vorwerk. Vorwerk non si assume responsabilità, in particolare, riguardo a quantità ed esecuzione ed invita ad osservare le istruzioni d'utilizzo dell’apparecchio e dei suoi accessori nonché quelle sulla sicurezza, descritte nel nostro manuale istruzioni.

Altri Utenti hanno apprezzato anche…


Commenti

Aggiungi un commento