3
  • thumbnail image 1
  • thumbnail image 2
  • thumbnail image 3
  • thumbnail image 4
Versione stampabile/pdf
[X]

Versione stampabile/pdf

Spoja Lorda pasta ripiena da brodo


Stampa:
4

Ingredienti

6 porzione/porzioni

Per la pasta

  • 2 uova
  • 300 grammi Semola fine rimacinata + per insemolare il piano di lavoro
  • 1 pizzico di sale
  • Poca acqua tiepida

Per il ripieno

  • 150 grammi mortadella
  • 100 grammi Ricotta secca
  • 2 cucchiai colmi Parmiggiano o altro formaggio stagionato grattugiato
  • 1 pizzico noce moscata
  • 1 tuorlo
5

Preparazione della ricetta

  1. Nel coperchio chiuso tutti gli ingredienti per la pasta ad eccezione dellacqua, impastare velocità spiga senza tempo e controllando dal foro la consistenza aggiungere a poco a poco l'acqua dovrà diventare un impasto asciutto non appiccicoso. Compattare in una palla e tenere da parte coperta da pellicola. Il coperchio chiuso resterà pulito quindi non sarà necessario lavarlo. Mettere gli ingredienti per il ripieno e tritare a misurino chiuso vel 5 per 1 minuto. L'impasto ottenuto sarà tritato finemente. Nel caso portare sul fondo e ripetere l'operazione.
    stendere la pasta con l'aiuto dell'apposita sfogliatrice ed ottenere delle sfoglie sottili ma non sottilissime. Tipo quelle per preparare i tortellini. Disporre le sfoglie su un piano insemolato senza sporcare di semola l'interno della sfoglia.Disporre e distribuire su una sfoglia il ripieno in modo uniforme, coprire con un'altra sfoglia e premere con il matterello in modo da far uscire tutta l'aria e schiacciare delicatamente per far appiattire tutta la sfoglia. Con una rotella dentellata fare delle strisce premendo bene larghe circa
    1 cm per tutta la lunghezza della pasta, poi fare le stesse strisce in senso orizzontale in modo da formare dei piccoli quadrati. Staccare questi quadrati, controllare che i bordi siano attaccati. Cuocere questa pasta ripiena in brodo.
10

Accessori che ti serviranno

  • Spatola
    Spatola
    acquista
  • Misurino
    Misurino
    acquista
11

Consiglio

La spoja lorda in dialetto significa letteralmente “sfoglia sporcata” ed è una ricetta tipica della cucina romagnola, che viene anche chiamata minestra imbottita o minestra piena.La spoja lorda nasce come piatto di “recupero”: nei decenni scorsi nelle case delle famiglie romagnole era abitudine, dopo aver preparato i più famosi cappelletti ripieni di formaggio, riciclare la sfoglia e il ripieno avanzati per preparare la spoja lorda.

La sfoglia all’uovo veniva quindi solo leggermente “sporcata”, spalmata di un velo di ripieno residuo, per poi creare dei piccoli raviolini da cuocere nel buon brodo.

Origini della spoja lorda
In molti sostengono che la patria madre della spoja lorda sia il paese di Brisighella, in provincia di Ravenna, ma non ci sono certezze circa le origini di questa ricetta che, a differenza dei cappelletti, non è presente nel manuale di cucina di Pellegrino Artusi (1820-1911), quindi è presumibilmente più recente.

dal web

essendo un piatto di origine povera e di recupero è possibile variare il ripieno con cio che offre il frigo .. salumi.. formaggi.. ma oserei anche una versione con funghi e verdure


Questa ricetta è stata fornita da un Utente Bimby ® e perciò non è stata testata da Vorwerk. Vorwerk non si assume responsabilità, in particolare, riguardo a quantità ed esecuzione ed invita ad osservare le istruzioni d'utilizzo dell’apparecchio e dei suoi accessori nonché quelle sulla sicurezza, descritte nel nostro manuale istruzioni.

Altri Utenti hanno apprezzato anche…


Commenti

Aggiungi un commento
  • Non ci sono commenti in questo momento