3
  • thumbnail image 1
Versione stampabile/pdf
[X]

Versione stampabile/pdf

Tiliccas, dolci tipici sardi delle feste importanti


Stampa:
4

Ingredienti

10 pezzo/pezzi

Per la Sfoglia (pasta violada)

  • 250 grammi farina tipo 0
  • 30 grammi strutto
  • 130 grammi acqua
  • 1 pizzico sale

Per il ripieno ( su pistiddu)

  • 50 grammi farina tipo 0
  • 70 grammi mandorle pelate
  • 250 grammi Miele o Sapa
  • Buccia di una arancia
  • acqua qb
5

Preparazione della ricetta

  1. Far asciugare le mandorle poste nella leccarda del forno ma toglierle prima che inizino a tostare.
    nel Closed lid preparare la pasta,
    sciogliere lo strutto 37 gradi vel 1 per 3 minuti, aggiungere la farina, il sale e l'acqua. Impostare Dough mode e impastare per un totale di 20 minuti ma interrompendo ogni 5 minuti per un minuto. Si otterrà una sfoglia bianca liscia ed elastica che si staccherà dalle pareti del Closed lid. Togliere, compattare e formare una palla. Coprire con pellicola e tenere in frigo fino al momento dell'uso.
    senza lavare il Closed lid mettere le mandorle e tritare vel 5 per 5 secondi, toglierne la metà e tenerle da parte. Nella metà rimasta nel Closed lid mettere la scorza dell arancia e tritare ancora vel 7 per 7 secondi.mettere da parte insieme alle altre mandorle sminuzzate. Nel Closed lid adesso mettere il miele o la sapa con mezzo misurino di acqua, scaldare 40 gradi Gentle stir setting Per 5 minuti o finché sarà comunque sciolto. Dal foro aggiungere la farina, tutte le mandorle cuocere 10 minuti varoma vel 1Counter-clockwise operation. Far raffreddare in una ciotola. Lavare il boccale con modalità autopulizia con programma caramello.
    Riprendere l'impasto della sfoglia e con la macchinetta della pasta tirare una sfoglia sottilissima e ricavare delle strisce di circa 10 cm e larghe 5, nel mezzo con l'aiuto di una sac a poche disporre una striscia di ripieno della larghezza di un dito. Pizzicare le estremità per chiuderle e ripiegare la pasta avvolgendo il ripieno dando una forma tondeggiante o a ferro di cavallo . Infornare a forno tiepido 160 gradi per 25. minuti circa. La pasta dovrà restare bianca e non dorata. Quando sono ancora caldi si possono decorare con zuccherini colorati o altre mandorle tritate o semplicemente lasciarli al naturale.
10

Accessori che ti serviranno

  • Spatola
    Spatola
    acquista
  • Misurino
    Misurino
    acquista
11

Consiglio

Questo dolce fa parte della tradizione antica Sarda. Originari della parte settentrionale centrale dell'isola. Si preparavano per le feste importanti come Natale, Pasqua o per i matrimoni. Di origine povera per che tutte le case erano provviste di sapa o miele e strutto... diventavano poi dolci per le grandi occasioni con l'aggiunta delle mandorle.

il loro nome pare derivi da Carruba, forse per la somiglianza con il frutto o forse anche perché la carruba era spesso alla base come ingrediente dei dolci poveri.

Nei vassoi delle feste non mancano mai assieme alle tante altre varietà di dolci Sardi.

È proprio questo il caso in cui la tradizione si sposa con la più avanzata tecnologia


Questa ricetta è stata fornita da un Utente Bimby ® e perciò non è stata testata da Vorwerk. Vorwerk non si assume responsabilità, in particolare, riguardo a quantità ed esecuzione ed invita ad osservare le istruzioni d'utilizzo dell’apparecchio e dei suoi accessori nonché quelle sulla sicurezza, descritte nel nostro manuale istruzioni.

Altri Utenti hanno apprezzato anche…


Commenti

Aggiungi un commento
  • Non ci sono commenti in questo momento